News

Consentiti gli spostamenti per vedere i figli ai tempi del Covid-19!

Anche durante l’emergenza sanitaria i genitori mantengono il diritto di trascorrere il tempo con i propri figli secondo le modalità ed i tempi stabiliti dal Giudice.
Recentemente il Tribunale di Milano ha prescritto ad una coppia di genitori di attenersi alle previsioni del verbale di separazione consensuale in quanto il DPCM 8 marzo 2020 non preclude l’attuazione delle disposizioni di affido e collocamento dei minori e consente gli spostamenti finalizzati a rientri presso la residenza o il domicilio.
Pertanto, è sempre consentito lo spostamento per raggiungere i figli minori presso l’altro genitore.
In una situazione così tanto grave, lo Studio Legale Lauretta suggerisce alle coppie separate/divorziate di accorpare in periodi più consistenti il tempo da trascorrere presso il genitore non collocatario in modo da ridurre i frequenti spostamenti, come ad esempio quelli infrasettimanali in favore magari di week end alternati un po’ più lunghi.
Tale modalità di frequentazione eviterebbe, infatti, l’esposizione frequente del minore, ma anche dei rispettivi genitori, all’ambiente esterno. Il minore vivrebbe il cambiamento sulla base dell’accordo dei genitori ed avvertirebbe nelle figure genitoriali la solidarietà familiare che comunque permane nonostante la separazione.